FRANCESCO CAFISO e MAGONI-SPINETTI primi ospiti del “S.Elmo Estate 2010”

Partenza fulminante della III edizione di “S.Elmo Estate” che affida al sax del talentuoso FRANCESCO CAFISO e alle atmosfere minimal del duo MAGONI-SPINETTI le prime due serate della rassegna.

FRANCESCO CAFISO | Island Blue 4et

Sabato 12 giugno ore 21.00 – Castel S.Elmo | Piazza d’Armi  (via Tito Angelini) – Posto unico €18,00 + prev.

Ad aprire il 12 giugno l’edizione 2010 sarà infatti il giovane musicista siciliano, considerato per anni promessa del jazz  e divenuto ormai solida certezza nel panorama mondiale. Un talento senza confini che ha portato il giovanissimo musicista di Vittoria ad esibirsi nei club più esclusivi del mondo, fino alla “chiamata alle armi” del 19 gennaio 2009, quando arrivò l’invito per  l’”Inauguration and Martin Luther King jr. Day”, iniziativa che precedeva l’insediamento del presidente Barack Obama. Cafiso è stato l’unico italiano a salire sul palco dell’Eisenhower Theater at the Kennedy Center di Washington, accanto a divinità della musica del calibro di Bruce Springsteen, Stevie Wonder, Beyoncè, Bono.

Ad accompagnarlo al “S.Elmo Estate 2010” ci sarà il collaudato ensemble dell’“Island Blue 4et”, con Giovanni Mazzarino al piano, Nello Toscano al contrabbasso e Dino Rubino alla tromba e al flicorno.

LINK UTILI _
https://selmoestate.wordpress.com/ – Sito ufficiale della rassegna
http://www.francescocafiso.com/ – Sito ufficiale di Francesco Cafiso
http://www.youtube.com/watch?v=uCeCZ3lMjUM&feature=related%20– Breve documentario sull’esperienza del concerto per Obama
http://www.youtube.com/watch?v=2CZhhx8OlYA  – Cafiso suona “She Loves Me”
http://www.youtube.com/watch?v=wkJVMuuEFag  – Cafiso suona “Estate”

MAGONI & SPINETTI | Musica nuda

Domenica 13 giugno ore 21.00 – Castel S.Elmo | Piazza d’Armi  (via Tito Angelini) – 25 + prev – posto numerato | 18 + prev – posto unico

Il 13 giugno sarà invece il turno del duo minimal formato da PETRA MAGONI & FERRUCCIO SPINETTI, pronti come sempre a spogliare alcuni dei brani più famosi della musica italiana e internazionale a colpi di contrabbasso e voce. La “musica nuda”, progetto molto amato dal pubblico napoletano, continua ad essere al centro della loro ricerca musicale e sarà la protagonista assoluta anche del live del 13 giugno. 
LINK UTILI _
http://www.musicanuda.com/ – Sito ufficiale di “Musica nuda”
http://www.youtube.com/watch?v=SqFqC1KXFLE – Magoni&SPinetti suonano “Eleonor Rigby”
http://www.youtube.com/watch?v=tZuU-sn2UiQ – “Prendila così”
INFOLINE_
081 761 12 21 | 081 551 91 88
 081 764 21 11 | 081 556 80 54

UFFICIO STAMPA
Salvatore Garzillo | 392 23 81 412
salvatoregarzillo@hotmail.it

Pubblicato in CARTELLA STAMPA | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

PETRA MAGONI & FERRUCCIO SPINETTI | MUSICA NUDA

«Un genere “nudo”, essenziale, spogliato da tutto quello che c’è in più, un genere minimalista che lascia la possibilità all’ascoltatore di immaginarsi quello che non c’è e di sentire quello che lui si immagina dal pezzo che noi eseguiamo». Petra Magoni descrive così la “Musica nuda” nata sotto il ritmo ipnotico del contrabbasso di Ferruccio Spinetti.

Un esperimento, quello di spogliare la musica per arrivare al nucleo delle emozioni, che va considerato riuscito in quanto i due artisti, entrambi con una lunga appartenenza al mondo della musica classica, del jazz e del pop (due Festival di Sanremo a testa), quasi a ripercorrere le tappe della propria carriera, interpretano, con grande disinvoltura e senza eccedere in inutili virtuosismi, tutti i brani. Dalle note dolci amare di Eleanor Rigby all’intensa Roxanne per arrivare quindi alle arie del Monteverdi ed ai classici della canzone d’autore italiana. Ci troviamo quindi di fronte ad una nuova arte sonora i cui confini sono dati esclusivamente dalla fantasia dell’ascoltatore.

BIOGRAFIA_

Nel 2004 nasce per gioco, in un pomeriggio, il primo album del duo Magoni-Spinetti. La voce della cantante di Pisa si esibisce in cover di canzoni già famose con il solo accompagnamento del contrabbasso di Ferruccio. È la nascita di “Musica nuda”.

Nel 2006 esce il doppio cd Musica nuda 2, dove nel primo ci sono solo Petra e Ferruccio e nel secondo un ospite in ogni brano, da Stefano Bollani a Nico Gori, Mirko Guerrini, Fausto Mesolella, Monica Demuru, Erik Truffaz e Nicola Stilo. Con questo album vincono il Premio Tenco nel 2006 nella categoria “interpreti”. Sempre nel 2006 vincono al MEI come miglior tour italiano.

A dicembre del 2006 esce Quam Dilecta, cd dedicato alla musica sacra che è una fotografia di una tournée svoltasi nello stesso mese per la rassegna “Musica dei cieli”. Sempre nel 2006 il progetto “Musica nuda” sbarca a Parigi, dove viene registrato e pubblicato un dvd omonimo coprodotto da Petra e Ferruccio con Emauel Grancher e Bonsai Music.

A settembre 2007 esce Musica nuda Live à FIP, CD che testimonia il concerto live tenutosi presso l’Auditorium di Radio France il 1º febbraio 2007.

A giugno 2008 per l’etichetta Blue Note esce Musica nuda 55/21, album con cover e brani inediti scritti da Petra e Ferruccio o da altri autori come Pacifico, Stefano Bollani, Cristina Donà, Nicola Stilo e Silvia Donati.

Pubblicato in CARTELLA STAMPA | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

FRANCESCO CAFISO | Island Blue quartet

PROGETTO & ENSEMBLE­_
“Island Blue Quartet” è il suo nuovo progetto musicale che si propone di raggiungere l’obiettivo di creare una musica aperta a 360 gradi, muovendosi facilmente dalla “tradizione” al jazz più moderno.
La formazione dell’Island Blue proporrà un programma tutto dedicato ai grandi classici del jazz americano con alcune significative sorprese, legate proprio allo stretto rapporto che il grande jazz ha intrecciato negli anni con il grande cinema.

Il repertorio utilizzato, composto prevalentemente da brani originali e standard, spazia dal blues allo swing fino ad arrivare a momenti free. La peculiarità di questo quartetto, riguarda soprattutto l’assenza della batteria e l’assetto ritmico è supportato integralmente dal pianoforte e dal contrabbasso. Un’altra caratteristica che lo distingue, è la strepitosa sinergia e la potenzialità di ciascuno dei componenti di ascoltarsi l’uno con l’altro creando un vero e proprio dialogo tra gli strumenti.

Nel 2007 l’Island Blue Quartet ha registrato, per la label giapponese Venus, un disco dal titolo “Portrait in black and white” e nel giugno 2009 è uscito un altro CD dal titolo A New Trip, registrato per l’etichetta Philology.
Nonostante la giovane età, Francesco Cafiso, già suonato con gente del calibro di Bob Mintzer, George Gruntz, Joe Lovano, Hank Jones, i Manhattan Transfer, Wynton Marsalis e incarna un forte legame con la tradizione e il glorioso passato del suo strumento.
Nel suo fraseggio non mancano numerosi riferimenti ai mostri sacri della storia del jazz da Charlie Parker a John Coltrane e, al tempo stesso, ha la tendenza ad oltrepassarne i limiti storico-stilistici mostrando grande personalità e straordinarie idee.

Tutto ciò con il contributo artistico garantito dall’intrigante lirismo del giovane trombettista Dino Rubino, dal ruolo di regia assunto dall’essenziale pianoforte di Giovanni Mazzarino, dalle linee del contrabbasso di Nello Toscano, dallo swing leggero e dal suono robusto, quanto occorre in una formazione di stampo cameristico, nella quale manca l’apporto timbrico e ritmico della batteria.

Sul palco con Francesco Cafiso un trio di musicisti eccezionale:
DINO RUBINO (pianoforte e tromba) un altro giovanissimo talento, vincitore nel ’98 del prestigioso concorso nazionale Massimo Urbani come miglior talento emergente del jazz italiano. Di lui Enrico Rava ha detto: «Tra quelli ancora poco conosciuti” mi viene in mente un trombettista siciliano di nome Dino Rubino, che ritengo migliore di tutti noi».
Dino nasce il 20/10/1980 a Biancavilla (CT). Ancora bambino dimostra interesse per la musica.
Nel 91 entra al Conservatorio di Catania e studia pianoforte fino a quando nel 94 dopo aver assistito ad un concerto di Tom Harrell, decide di lasciare il piano e incominciare lo studio della tromba e del jazz.
Nel 2001,dopo un periodo di crisi, decide lasciare momentaneamente nella custodia la tromba e di ricominciare lo studio del pianoforte. Tra il 2007 e il 2008 riprende a suonare la tromba ed incide un disco con Francesco Cafiso per la Venus in veste di trombettista,e sempre nello stesso anno, entra a far parte del gruppo del Francesco Cafiso Italian Jazz Quartet in veste di pianista.
Nel 2008 registra il primo disco da leader per la label giapponese Venus.

GIOVANNI MAZZARINO, si è avvicinato al jazz dopo intensi studi classici, e dopo aver fatto esperienza diretta di arrangiamento ha seguito corsi teorici sia alla Berklee che a Umbria Jazz; dopo il 1990 ha collaborato con Enzo Randisi e con l’Orchestra Jazz Siciliana. Dopo aver inciso il suo primo Cd, “Silence Please” che lo porta all’attenzione del pubblico nazionale, specie per la qualità degli arrangiamenti, nel 2002 il pianista siciliano vince il Top Jazz della rivista Musica Jazz come miglior nuovo talento. Il suo stile maturo lo vede combinare le influenze del pianismo jazz moderno di Bill Evans e Wynton Kelly con una eleganza e un gusto melodico che lo rendono immediatamente identificabile. La sua musica è sempre caratterizzata da un profondo senso costruttivo, e le linee melodiche non si srotolano a caso, ma guidano l’ascoltatore verso la realizzazione dell’esistenza di una più ampia architettura interna alla musica. Giovanni Mazzarino ha collaborato con: Franco Ambrosetti, Gianni Basso, Irio De Paula,, Roberto Gatto, Gianluca Petrella, Enzo Randisi, Roberto Rossi, Massimo Urbani, Carl Allen, Randy Brecker, Lester Bowie, Joan Cartwright, Jimmy Cobb, Steve Grossman, Tom Harrell, Bob Mintzer, Adam Nussbaum…

NELLO TOSCANO, nasce a Brescia il 26 Luglio 1952 ma ben presto si trasferisce a Catania. Sin dall’infanzia si dedica allo studio della chitarra sotto la guida del padre, virtuoso mandolinista. Dopo il conseguimento della laurea in filosofia inizia lo studio del contrabbasso e ne consegue il diploma presso il Liceo Musicale “V. Bellini” di Catania. Nel periodo della formazione frequenta un corso di perfezionamento strumentale con Dave Holland e successivamente studia con George Russell presso lo JACP di Parigi. La sua attenzione è incentrata sulla composizione moderna e sul jazz. In qualità di contrabbassista sono numerosissime le sue collaborazioni basti ricordare quelle con gli stranieri: Bob Mintzer, Gary Bartz, George Cables, George Gruntz, George Robert, Kenny Barron, Lee Koonitz, Maria Schneider, Phil Woods, Steve Grossmann, Tom Harrell, con gli italiani: Dado Moroni, Danilo Rea, Enrico Intra, Enrico Rava Flavio Boltro,Francesco Cafiso, Franco Cerri, Gianni Basso.

Pubblicato in CARTELLA STAMPA | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Parte la prevendita del “S.Elmo Estate 2010”

È partita la prevendita per i sei concerti del “S.Elmo Estate 2010”. È possibile acquistare il proprio tagliando d‘ingresso presso Concerteria, Promos (libreria Guida Merliani), Feltrinelli, Box Office, Il botteghino e in tutte le rivendite autorizzate “Go2”.

Per ulteriori informazioni:

081 761 12 21    |     081 551 91 88    |  081 764 21 11   |  081 556 80 54   |  081 556 47 26

Pubblicato in RASSEGNA | Contrassegnato , , | Lascia un commento